Cucina lombarda: risotto alla vogherese

Risotto vogherese

È un piatto tipico, come dice il nome, di Voghera, situata nella bassa Lombardia, in provincia di Pavia. Zona quindi ricchissima di risaie, ma anche produttrice di una particolare varietà di peperone, detto proprio di Voghera. Questo ortaggio scomparve negli anni ’50 a causa di una malattia che colpì le coltivazioni e per diverso tempo non se ne seppe più nulla; fortunatamente nel 2006, viene fondata un’associazione per il suo recupero e, grazie alla collaborazione con un istituto agrario, è ricominciata la produzione, ovviamente su scala locale. Il peperone di Voghera ha carni sode e compatte, durante la maturazione è di colore verde, per poi diventare di un giallo acceso  ed infine schiarire fino a diventare quasi bianco ed è per questo che viene anche detto peperone bianco. Il risotto tradizionale alla Vogherese, nasce, quindi da questi ingredienti tipici del territorio, negli anni il peperone bianco, è stato sostituito da peperoni gialli e rossi, ma se vi capita di passare in zona, provate a cercare questa particolare varietà.

Le varianti del piatto sono diverse, ma le principali riguardano l’aggiunta o meno di pomodoro e la sostituzione dei pezzetti con il peperone frullato, utilizzato per la mantecata. In tutte le ricette, invece, è presente una bella manciata di prezzemolo. La preparazione è quella classica del risotto, con l’aggiunta iniziale dei peperoni a crudo.

INGREDIENTI per 2 persone:

  • 120 gr riso Carnaroli
  • un peperone giallo
  • un peperone rosso
  • mezza cipolla
  • una noce di burro
  • mezzo bicchiere di vino bianco secco
  • 1/2 lt di brodo di verdura
  • prezzemolo
  • due cucchiai di grana padano
  • sale

PREPARAZIONE:

Tagliare finemente la cipolla e lasciarla ben appassire nel burro, aggiungere i peperoni tagliati a cubetti e saltarli per qualche minuto, poi unire il riso e tostarlo bene. Sfumare con il vino bianco, poi, quando sarà evaporato del tutto, continuare la cottura mescolando aggiungendo gradualmente il brodo sempre caldo. A cottura terminata, mantecare aggiungendo il grana e un pezzetto di burro, lasciare riposare qualche minuto ed infine impiattare con un’abbondante presa di prezzemolo tritato.

Risotto alla vogherese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *