Cucina lombarda: la fitascetta

Fitascetta

Come potete vedere dalla foto, si tratta di una ciambella salata, tipica del comasco e dell’Alto Lario. E’ preparata con pasta di pane e cipolle stufate a lungo; il risultato è un pane morbido e saporito; le cipolle rosse, dopo la cottura prolungata con un bel pizzico di zucchero, perdono parte del loro forte sapore e formano una composta quasi cremosa e delicata. Vi assicuro che, nonostante l’aspetto non proprio bello, la fitascetta è buonissima, non ho dubbi che possa essere apprezzata dagli amanti delle cipolle, ma vale la pena un assaggio anche da parte dei meno estimatori. Ve lo dico senza timore di smentite, visto che dopo quasi undici anni di matrimonio, ho visto per la prima volta mio marito mangiare (e apprezzare) le cipolle!!

INGREDIENTI per una fitascetta:

300 gr di pasta di pane:
500 gr cipolle rosse
sale
zucchero
30 gr burro

Per la pasta di pane (queste sono le proporzioni, con queste dosi otterrete molta più pasta di quella necessaria):

300 gr farina 0
100 gr semola rimacinata
100 gr manitoba
5 gr lievito in polvere
10 gr olio extravergine
10 gr sale
un cucchiaino di miele o malto

Fitascetta di Como

PREPARAZIONE:

Per la pasta di pane inizio il giorno prima e lascio lievitare tutta la notte in frigo più l’intera giornata a temperatura ambiente, reimpastando la mattina e nel primo pomeriggio. Un paio d’ore prima di iniziare la cottura in forno preparo la forma a ciambella per l’ultima lievitazione. Potete utilizzare uno stampo da ciambella, ma deve essere di piccole dimensioni, altrimenti è sufficiente utilizzare un coppapasta e arrotolarvi il cilindro di pasta di pane chiudendolo bene con un goccio d’acqua. Quando avrà raddoppiato il volume sarà pronto per la cottura.

Nel frattempo tagliare le cipolle rosse a rondelle sottili, scaldare l’olio ed unirle, salandole leggermente. Lasciarle insaporire a fuoco alto per qualche minuto, sempre mescolando, aggiungere un cucchiaino di zucchero, poi abbassare la fiamma e lasciar cuocere dolcemente per un’ora coperte; eventualmente aggiungere acqua o brodo vegetale. Lasciare intiepidire.

Riprendere la ciambella lievitata e, delicatamente, cospargere la superficie con le cipolle. Infornare a 250° per cinque minuti, poi abbassare a 220° per circa trenta minuti. Servire ancora calda.

Ciambella Fitascetta

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>