Crostata di amaretti

Si tratta di una torta profumata e dalla consistenza morbida grazie al ripieno di crema pasticcera. Vi consiglio di prepararla il giorno prima e lasciarla riposare, cospargendola alla fine di zucchero a velo,  sarà ancora più buona! La preparazione è quella di una normale crostata ricoperta da un ulteriore strato sottile di frolla che segue la forma degli amaretti, coprendoli; la ricetta prevede l’utilizzo di rhum per ammorbidirli ed aromatizzarli, ma se ci sono dei bimbi o persone che non gradiscono l’alcol, potete sostituirlo con latte, magari arricchito da qualche goccia di essenza di mandorla.

Crostata di amaretti

INGREDIENTI per una tortiera da 20 cm:

Per la frolla:

  • 250 gr farina 00 Molino Chiavazza
  • 160 gr burro
  • due tuorli piccoli
  • 100 gr zucchero semolato
  • un pizzico di sale

Per la crema pasticcera:

  • 35 gr maizena
  • 120 gr zucchero semolato
  • 4 tuorli
  • 500 gr latte
  • 1/4 bacca i vaniglia

Per il ripieno e per decorare:

  • amaretti
  • zucchero a velo

PREPARAZIONE:

Per la frolla: lavorare velocemente tutti gli ingredienti, stando attenti a non scaldarli troppo. Se si utilizza la planetaria o un robot da cucina, dopo aver ottenuto un composto sbriciolato, sarà sufficiente impastarlo per pochissimo tempo con le mani fino ad ottenere una palla liscia e compatta; chiuderla nella pellicola e lasciarla riposare almeno mezz’ora a temperatura ambiente. Poi stenderla con il matterello, infarinando la superficie, ricoprire uno stampo a cerniera imburrato, lasciando il bordo piuttosto alto.

Per la crema pasticcera: montarle i tuorli con lo zucchero ai quali avremo unito i semi della vaniglia, incorporare la maizena e trasferire il composto in un pentolino dal fondo spesso; versare a filo il latte caldo (non bollente) e continuare a mescolare cuocendo a fuoco basso finché raggiunge la consistenza desiderata. Tenete presente che, in questo caso, la crema cuocerà anche in forno, quindi dovrà risultare piuttosto morbida; per conservarla senza che formi la pelle in superficie, è sufficiente coprirla facendo aderire la pellicola da cucina alla crema stessa.

A questo punto riprendere la base della torta, riempirla con la crema pasticcerà e sistemare sulla superficie gli amaretti imbevuti velocemente nel rhum. Coprire il tutto con un ulteriore disco di frolla sottile, chiudendo bene i bordi.

Infornare a 170° per circa mezz’ora, finché la frolla inizierà appena a prendere colore. Lasciar raffreddare completamente prima di sformare. Una volta fredda, cospargere con abbondante zucchero a velo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *