Dolci di Carnevale: i Laciaditt

Si tratta di frittelle di mele, tipiche del Carnevale ambrosiano e brianzolo, ovviamente fritte, preferibilmente nello strutto. Le mele più indicate sono le renette che rimangono piuttosto asciutte e che hanno la polpa soda e un sapore non troppo dolce. Questi dolci li ho visti preparare sia a forma di rondella di mela, sia a forma di tortello con la mela all’interno tagliata a pezzetti. Mia nonna ce le preparava sempre e noi eravamo pronti a tuffarle nello zucchero e mangiarle caldissime.

Laciaditt

INGREDIENTI:

  • 3 mele renette
  • 200 gr farina 00 antigrumi Molino Chiavazza
  • latte
  • acqua
  • un uovo
  • un pizzico di sale
  • zucchero semolato
  • strutto o olio per friggere

PREPARAZIONE:

Le dosi non sono indicate per ogni ingrediente, perché bisogna tener presente di ottenere una pastella piuttosto liquida, ma che ben faccia presa sulle mele ed è necessario andare ad occhio e correggerla man mano; per darvi un’idea, immergendo un cucchiaio deve sentirsi bella fluida e formare un lungo filo di impasto quando si estrae. Si deve mescolare la farina con l’uovo intero più una pari quantità di latte e acqua; partite con 80 gr di uno e dell’alto e poi vi regolate.

Per i laciaditt a ciambellina: tagliare le mele a rondelle piuttosto sottili, dopo aver levato il torsolo e immergerle nella pastella lasciandole per circa un’ora. Poi scaldare benissimo l’olio o lo strutto in una pentola con pareti alte e tuffare la prima mela che inizialmente affonderà per poi tornare a galla e terminare la doratura. A meno che non si utilizzi una pentola molto grande, sarà necessario friggere al massimo un paio di mele per volta. Estrarre la frittella e riporla su dei fogli di carta da cucina e subito dopo cospargere di zucchero semolato.

Per i laciaditt a tortello: per questa tipologia, è meglio che la pastella sia leggermente meno liquida, quindi diminuire i liquidi o aumentare la dose di farina. Tagliare le mele a pezzetti piccoli e lasciarli nella pastella per un’ora. Scaldare l’olio o lo strutto e, con l’aiuto di due cucchiai far cadere delle palline e friggerle fino a doratura. Estrarle dall’olio e, dopo averle asciugate con la carta da cucina, cospargere con lo zucchero semolato.

Devono essere preparate e mangiate subito caldissime!!

Laciaditt dolci di carnevale

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>